19 marzo 2016

Guida: preparare soluzioni insetticide e fungicide

La stagione primaverile è alle porte, ma oltre alle fioriture, ai colori e ai profumi tipici del periodo, porta con se anche molte insidie per i nostri orti, giardini e frutteti piccoli o grandi che siano.

Insetti, malattie funginee e batteri , sono pericoli sempre in agguato, che possono ridurre o addirittura bloccare la produzione fruttifera delle nostre amate piante, anche se in piena salute e coltivate con cura.

Ci vengono quindi incontro i vari prodotti anticrittogamici, insetticidi e concimi, andando a proteggere e rafforzare le coltivazioni, per garantirci poi una produzione adeguata ai nostri sforzi.

Ma sappiamo come utilizzare questi prodotti?

Questa guida vuole andare incontro a coloro che, per la prima volta, si accingono a utilizzare questi agrofarmaci o concimi, spiegando quali strumenti adoperare e come utilizzarli in tutta sicurezza nel preparare soluzioni insetticide e fungicide.

Attrezzature

Gli strumenti più importanti sono ovviamente quelli di protezione personale, ricordiamoci che stiamo probabilmente per maneggiare dei prodotti probabilmente dannosi se in formulazione concentrata, e che a volte possono evaporare e essere inalati. Quindi è importante fornirsi di guanti, mascherina e se necessario anche occhiali di protezione.

IMG_3237 IMG_3236

Anche se quasi sempre incluso all’interno delle confezioni di fitofarmaci, non dimentichiamo comunque di acquistare un misurino dosatore: effettuare un dosaggio corretto è importante per il portafoglio e per l’ambiente.

IMG_3235

E non dimentichiamoci dei polverizzatori! Possono essere a spalla, a tracolla o piccoli, a precompressione o a pompante, ciò che importa è utilizzare delle pompette che permettano in modo agevole di erogare il prodotto, possibilmente polverizzandolo per aumentarne l’efficacia (in caso di diserbanti e concimi fogliari).

IMG_3234

 

Procedere nella preparazione di soluzioni insetticide e fungicide

Apriamo il polverizzatore, e, aiutandoci con una brocca, versare l’acqua al suo interno (in questo caso 1 litro d’acqua)

IMG_3216IMG_3218

Versiamo all’interno del misurino dosatore il prodotto che intendiamo utilizzare (in questo caso il prodotto Bayer Confidor, ad un dosaggio di 0,5ml x litro d’acqua, una delle soluzioni insetticide utili contro i pidocchi delle piante ornamentali)

IMG_3222 IMG_3221

Dopodichè versiamolo all’interno dell’erogatore, ricordandoci di risciacquare il misurino, possibilmente versando il risciacquo all’interno del polverizzatore evitando così sprechi, mescolare delicatamente e richiudere l’erogatore.

 

Dopo l’uso del prodotto ricordatevi di risciacquare l’erogatore, così da poterlo utilizzare successivamente con altri prodotti e prolungando la vita del polverizzatore.

Consigliamo inoltre di utilizzare più erogatori separati per categorie di prodotti (uno per concimi, uno per insetticidi e fungicidi ed uno per diserbanti) così da evitare miscelazioni involontarie o di erogare tracce di diserbante sulle foglie delle nostre piante.

Ci raccomandiamo sempre di prestare molta attenzione nel preparare soluzioni insetticide e fungicide, evitando di versare accidentalmente il prodotto, e di utilizzare sempre gli strumenti di protezione quali occhiali, mascherina e guanti, così da escludere qualunque rischio di inalazione o contatto accidentale con mani e occhi, considerando che i prodotti possono risultare irritanti.

 

 

Tags: , ,

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *